NUOVE OPPORTUNITA’ PER LA DISCOGRAFIA

L’industria musicale è stata tra le prime industrie capaci di cogliere le nuove opportunità offerte dalle tecnologie innovative internet-web. Il punto di forza e chiave del successo è stato quello di aver saputo interpretare internet e il commercio elettronico non come nemici da combattere ma solo degli strumenti da utilizzare al meglio.

E’ evidente che i margini di crescita sono molto ampi e che lo sviluppo della relazione internet-mercato è ancora agli inizi. In Italia, infatti, una ricerca condotta da Databank Consulting evidenzia che, nel 1998, gli abbonamenti residenziali a Internet sono stati 506.000 mentre gli abbonamenti business sono stati 223.000, nello stesso periodo i pc connessi sono passati dal 3,9% del 1996 al 10,9% del 1998. E’ ovvio, quindi, che pur in presenza di tassi di crescita notevolmente elevati esistono ancora margini molto ampi di sviluppo.

A questi dati si deve aggiungere che ben il 47% dei navigatori nazionali ha ascoltato o registrato musica attraverso la rete e oltre il 18% ha acquistato cd musicali on-line. Fattore di successo della discografia degli anni 2000 sarà cogliere questa opportunità. L’imprenditoria discografia deve essere consapevole del nuovo mercato e deve avere la capacità di entrarvi prima possibile. E’ chiaro che conquistare quote di mercato in questo momento garantisce competitività e sviluppo negli anni futuri.

Ad esempio, la Sony ha sviluppato una nuova tecnica di vendita che consente di ridurre fino ad eliminare le scorte fisiche in magazzino di CD. Con questa tecnica di just-in-time, i punti vendita scaricano il CD dal data-base al momento dell’ordine da parte cliente evitando i costi ed i rischi derivanti dall’investimento di capitale. La diffusione di masterizzatori rende questa tecnologia accessibile direttamente attraverso internet. Il cliente potrà acquistare e scaricare il brano da internet e registrarlo sul proprio CD senza avere più la necessità di spostarsi fisicamente fino al negozio di vendita.

Una delle caratteristiche dell’industria musicale italiana è stata la difficoltà di andare "oltre i confini": internet può diventare lo strumento per realizzare, incrementare e migliorare questa capacità consentendo di raggiungere l’obiettivo con una notevole riduzione dei costi. Inoltre, la comunione discografia-internet-commercio elettronico consente agli artisti di presentarsi al pubblico in paesi diversi da quelli di origine consentendo loro di avere più possibilità di successo e più notorietà.